,

Incredibile natura: curiosità sull’uomo più alto del mondo

Quante volte ci siamo chiesti chi fosse la persona più o meno contraddistinta da certe caratteristiche in tutto il mondo? Grazie al “Guinness World Record” abbiamo avuto modo di conoscere diversi individui curiosi negli anni. Uno di questi è sicuramente l’uomo più alto del mondo.

Identità

Senza tenere troppo sulle spine, riveliamo subito che ad oggi l’uomo dalla statura maggiore in tutto il globo è un turco, Sultan Kösen. Nato a Mardin il 10 dicembre del 1982, è infatti alto ben 2,51 metri. Prima di lui, in realtà, sono stati altri ad essere considerati i più alti del mondo: impossibile non citare i 2,72 metri dell’americano Robert Wadlow oppure il cinese Bao Xishun, che a dispetto dei soli 2,36 metri è balzato agli onori delle cronache soprattutto per le sue partecipazioni alle trasmissioni sul succitato “Guinness World Record”, anche in Italia.
Proprio Kösen ha strappato il primato a Xishun, a dispetto dei 2,69 metri del thailandese Pornchai Saosri, le cui misure non sono però mai state verificate ufficialmente. Il turco, comunque, è l’unico membro della sua famiglia ad essere così alto, un particolare che gli ha persino impedito di terminare gli studi, ma non di tentare la carriera nello sport: uno scout della squadra di basket del Galatasaray pensò infatti di approfittare della sua altezza per ingaggiarlo, ma alla fine Kösen non giocò mai e tornò a vivere con i genitori. Solo qualche anno fa è convolato a nozze con una ragazza siriana, alta 1,75 metri, proprio nella sua Mardin: per l’occasione sono stati invitati al ricevimento anche il primo ministro turco  Recep Tayyip Erdogan ed il presidente Abdullah Gul.

 

I segreti dell’altezza

Come accaduto per gran parte degli esseri umani esageratamente alti che si sono visti nella storia, anche la statura di Sultan Kösen è dovuta ad una malattia. Il turco ha sofferto a lungo di acromegalia, una patologia legata ad un tumore alla ghiandola pituitaria che ne ha fatto crescere oltremodo gli ormoni prima della pubertà, sviluppando il gigantismo. In realtà, il ragazzo avrebbe potuto superare ulteriormente il suo stesso record, considerando che dal 2009 al 2011 aveva guadagnato altri 4 cm, ma poi si è sottoposto alle cure del caso per il suo male, interrompendo di fatto la sua crescita anomala. Un’operazione svolta all’Università della Virginia ha permesso infatti, tramite un fascio di radiazioni, di rimuovere completamente il tumore e riconsegnare al giovane una vita più normale, che non assaporava ormai dall’età di 10 anni. Un ottimo risultato, tutto sommato: molti altri uomini altissimi, come lo stesso Wadlow, sono scomparsi molto precocemente, senza alcuna possibilità di sopravvivere o anche solo di condurre un’esistenza normale.

Problemi

Ad oggi la vita di Sultan Kösen scorre sicuramente più tranquilla e serena, anche se, per ovvi motivi, il turco incontra ancora qualche difficoltà nelle azioni quotidiane, specie quando deve viaggiare su mezzi pubblici o deve comprare dei vestiti o dei mobili nuovi per la casa. Per via della sua vecchia malattia, infatti, Kösen non si ritrova solo con un’altezza spropositata, ma possiede anche le mani più grandi del mondo, dalla misura di 27,5 cm, e, fino al 2011, aveva pure i piedi più grandi del mondo. Non deve stupire se spesso viene immortalato con delle stampelle: se non si fosse operato, le sue ossa non avrebbero potuto reggere la complessità del suo organismo, per cui a volte è bene approfittare anche solo per sicurezza di un sostegno per spostarsi.

Curiosità

Con gli anni Kösen ha imparato a convivere con la propria particolarità, dalla quale, comunque, non sembra particolarmente infastidito. Anzi, ormai ogni sua azione viene enfatizzata e assume rilevanza a livello mondiale, mentre lui sembra piuttosto divertito. Il sorriso sfoggiato oggi dal giovane lo ripaga forse di tutte le sofferenze vissute durante l’infanzia e l’adolescenza.

Basti pensare che è capitato che si portasse dietro i fotografi quando è andato ad acquistare un nuovo paio di scarpe, numero 60, logicamente realizzate su misura per lui e per le quali saltuariamente si reca addirittura in Germania. La notorietà non poteva non cambiare la vita del turco: oggi il ragazzo è molto amico degli altri uomini più alti del mondo, così come di quelli più bassi, spesso presenti con lui nelle ospitate televisive o in altri eventi particolari. Nessuna competizione, dunque, ma solo solidarietà. D’altronde, il suo record sembra al sicuro ed è molto difficile pensare di metterlo in discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il vino più vecchio del mondo: storia e curiosità